Cercaci sui social

  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon

news

AIUTACI

CONTATTACI

attività

vocazionali

  • Seminario Verona

Cosa e chi è Casa San Giovanni Battista? #CSGB17/18

Giovani in ricerca di Colui che ci ama e ci chiama



Un famoso proverbio afferma che è possibile vivere senza sapere per che cosa ma non senza sapere per chi. A distanza di un mese dal nostro ingresso in Casa San Giovanni Battista, siamo tutti concordi nel dire che è proprio la ricerca di una Persona viva per la quale vivere e con la quale riscoprire il senso di un'esistenza bella che ci ha radunati insieme.

La sera del 27 settembre, riuniti sotto la protezione di S. Giovanni Battista che continuamente ci indica chi è il vero centro della nostra vita, ci siamo potuti conoscere, senza tralasciare quel pizzico di trepidazione presente in noi. La nostra comunità è formata da sei giovani, come ama chiamarci il nostro direttore don Luca, con un'età che varia dai 19 ai 30 anni e provenienti per la maggior parte dall'area urbana e immediatamente periferica della nostra diocesi. Fin da subito, con l'esperienza del pellegrinaggio alla Cattedrale e al santuario di Madonna della Corona, abbiamo voluto affidare il nostro cammino di discernimento nelle mani della Chiesa che ci ha generati alla fede. Siamo consapevoli di essere anche noi parte della Chiesa che, nel giorno del nostro battesimo, ha pronunciato i nostri nomi: Leonardo, Filippo, Marco, Francesco, Federico e Andrea.

All'inizio di quest'anno, vorremmo che la nostra relazione con Lui divenisse l'autentico filo rosso del nostro stare insieme. Una relazione che in casa San Giovanni viviamo anzitutto nella preghiera (personale e comunitaria), nello studio (al corso propedeutico, allo STSZ e alla facoltà di Lettere Antiche dell'Università di Verona) e nei differenti servizi a cui siamo stati destinati.

Casa San Giovanni non è solamente un programma dettagliato di impegni ma è soprattutto un tempo di condivisione prima di tutto fra noi sei compagni (magari di fronte a qualche buona pietanza cucinata dal cuoco Nicola), con i fratelli della Teologia, con i ragazzi del Seminario minore (conosciuti durante i momenti in cui svolgiamo il servizio di assistenti in sostituzione dei seminaristi di IV teologia) e le persone con le quali siamo e saremo chiamati a vivere. E' proprio nel sorriso del compagno di stanza, nell'abbraccio dell'amico, nel sostegno costante degli educatori che riscopriamo ogni volta quel Signore che ci ama e ci chiama a seguirlo così come siamo.

Noi sei, certi di questo Amore, ci impegniamo a seguirlo.


Leonardo, Filippo, Marco, Francesco, Federico e Andrea.

124 visualizzazioni